Siti

Questa è una selezione dei progetti che ho realizzato per me stesso, Per vedere il portfolio dei lavori sviluppati per conto terzi, come ad esempio siti aziendali o applicativi su Web, potete vedere la sezione Progetti software.

   L'Atlante Storico di Atlasmundi.com. Si tratta del più ricco sito di storia in italiano, con oltre 400 mappe, quasi 1000 pagine di testo, centinaia di immagini e di spezzoni audio.
 

 
Il sito www.Etimo.it, Dizionario Etimologico della lingua italiana. Questo sito, anastatica elettronica del volme di Ottorino Pianigiani, è stato il primo di una serie di siti di questo genere da me sviluppato. L'idea di anastatica elettronica, in certi casi,  è un sistema semlice ma efficace per pubblicare su web opere importanti e interessanti.
 

 
La versione web del Dizionario Tommaseo-Bellini della Lingua Italiana, uno dei più importanti dizionari italiani. Realizzato in collaborazione con una equipe di redattori, il sito è in via di ultimazione. Per il momento è disponibile un prototipo su www.Dizionario.org. Presto saranno online le oltre 120.000 parole delle sue 7.700 pagine, arrivando così ad essere il più grande dizionario italiano disponibile su web.
 

 
La versione web della "Description historique des monnaies frappées sous l'Empire Romain" di Henri Cohen, un'opera fondamentale nella numismatica romana. Online a www.VirtualCohen.com
 
L'Archivio Duecento: la poesia Italiana dalle origini a Dante, è un corpus di quasi tutto quel che ci rimane di questo periodo d'oro della poesia italiana. L'archivio comprende quasi 200 autori tra maggiori, minori e minimi, per un totale approssimativo di 2.400 opere e 85.000 versi.

Tra i molti siti di contenuto culturale che ho realizzato, l'Archivio Duecento occupa un posto importante per la sua storia. Creato nel 1993, è stato pubblicato su web alla fine del 1994, diventando una delle prime (o forse la prima) base dati testuale in italiano di una certa importanza disponibile su Internet.

A fine 2005, un guasto al vecchio e fedele server che da molti anni ospitava l'archivio mi ha costretto ad un periodo di blocco, dato che non era facile traslocare un programma così vecchio su un server moderno. Finalmente ho effettuato un vero e proprio lavoro di "archeologia tecnologica" e l'archivio Duecento è potuto tornare alla vita.